XBox One Vs. XBox 360

 

xbox_one_vs_xbox_360

 

La Xbox One, l’ultima console della Microsoft in uscita alla fine del mese di novembre 2013, presenta notevoli differenze rispetto alla precedente Xbox 360: ad esempio, per quanto riguarda le caratteristiche dell’hardware, la nuova console utilizza un processore AMD da 8 core (la 360 è caratterizzata da un 3 core), mentre, per quanto riguarda le potenzialità della memoria, la Xbox One raggiunge i 500 GB di hard disk e gli 8 GB di RAM, rappresentando una vera rivoluzione rispetto ai 512 MB del modello precedente. Questa importante modifica è giustificata dal fatto che praticamente tutti i giochi per la One dovranno essere fisicamente installati sulla console, richiedendo uno spazio notevole per essere memorizzati.
Sempre per quanto riguarda le caratteristiche “esterne”, la Xbox One offre un’uscita HDMI per potersi connettere alla televisione, alcune porte USB 3.0, il WiFi ed un lettore BluRay in grado di sfruttare una risoluzione di 1080p Full HD. Estremamente innovativo è anche il nuovo Kinect che, dotato di alta risoluzione e microfono, è capace di percepire tutti i movimenti e le voci: può distinguere fino a 6 persone contemporaneamente, individuando 25 punti fondamentali del corpo e riconoscendo ogni individuo una volta entrato nel suo campo visivo. Il suo processore è in grado di percepire perfino il battito cardiaco dei giocatori.

xbox_360_vs_xbox_one

Attraverso la porta HDMI, la Xbox One è, poi, in grado di comunicare con la TV in modo assolutamente innovativo: con un semplice comando vocale è, infatti, possibile passare direttamente dai giochi alle trasmissioni televisive, avviare o ricevere una chiamata su Skype, spostandosi da un ambiente all’altro in modo più facile ed immediato rispetto al modello precedente. Tutto ciò è possibile anche grazie al servizio Cloud della Microsoft, cioè Xbox Live: una sezione dove salvare non solo i giochi, ma anche film (in 4K e 3D), musica e serie tv o noleggiare spettacoli o episodi dei migliori telefilm, utilizzando direttamente il proprio dispositivo o la console di un amico.
Per quanto riguarda l’esperienza di gioco, contrariamente alle notizie che si erano inizialmente diffuse, non è necessario essere sempre connessi per poter utilizzare la console: qualsiasi attività è possibile anche senza essere costantemente collegati alla rete, anche se è consigliabile sfruttare l’elemento Cloud per velocizzare i giochi più pesanti e migliorare le prestazioni del dispositivo. Per questo motivo, qualsiasi account Live già esistente è esportabile senza perdere punti o classifiche anche sulla nuova piattaforma, ma è sempre necessario ricordare che la Xbox One non prevede la retrocompatibilità con i giochi della Xbox 360.