2Dark: un horror cartoonoso da non sottovalutare!

2Dark è un titolo curioso.
Cartoonesco, esagerato, graficamente divertente, è anche un horror decisamente inquietante: non lasciatevi ingannare dallo stile, questo videogioco è oscuro e spaventoso!

Il nostro alter ego è Mr. Smith, un uomo qualunque che, nel prologo, perde tutto: la moglie viene uccisa, i figli rapiti. La storia è ambientata 17 anni dopo questi tragici eventi e mostra un protagonista devastato dal senso di colpa, solo, disoccupato, che ha deciso di redimersi salvando la sua città – Gloomywood – dai criminali che la abitano e riportando a casa i bambini scomparsi.

2dark
Le premesse fanno già capire quali saranno le caratteristiche del gioco: un vero e proprio stealth, durante il quale è prioritario non fare rumore, muoversi nel buio, assalire i nemici di nascosto evitando rumorose armi da fuoco, sfruttare l’assenza di luce e gli oggetti che troviamo sulla nostra strada. L’obiettivo è avvicinarsi ai bimbi scomparsi, offrire loro una caramella per acquistarne la fiducia (ebbene si) e scortarli alla luce, in modo che possano tornare dai genitori.
Naturalmente, non è tutto rose e fiori: ogni livello aggiunge complessità, si muore facilissimamente così come basta un niente ad essere individuati dagli assassini che ci circondano. Salvare spesso è una necessità: il rischio è dover ricominciare continuamente da capo!

Nel frattempo, l’atmosfera e i temi trattati non aiutano: oltre ai rapimenti e agli omicidi di innocenti, non mancano riferimenti al cannibalismo o ad esperimenti sui più piccoli. Rimanere impressionati, anche a causa di scene esplicite, non è impossibile.
Il lato positivo, però, è la sensazione di avercela fatta, il sollievo che Mr. Smith – e noi con lui – prova ad ogni bambino salvato: lo studio che ha creato 2Dark, capitanato dal mito di Alone in the Dark Frédérick Raynal, si è davvero impegnato in modo da rendere questo passaggio al massimo!

2Dark è fatto di tanti alti – è un ottimo horror dalle atmosfere inquietanti, la modalità stealth è divertente e soddisfacente, il reparto sonoro è fra i migliori – e da qualche basso – l’intelligenza artificiale dei nemici a volte latita, le tematiche sono tostissime, i bug non mancano e la complessità potrebbe scoraggiare molti utenti che cercano un passatempo semplice, che non provochi ansie (per non dire di peggio): non è un titolo per tutti, ma è fra i migliori del genere al momento!

Author: xbox

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>